autoproduzione

Alcuni usi dell’acido citrico

Qui ti ho parlato di come l’acido citrico sia uno degli ingredienti indispensabili per l’autoproduzione. Oggi vediamo nello specifico alcuni usi e alcune preparazioni che puoi fare con le tue mani.

Come ammorbidente – 100 gr di acido citrico sciolti in 400 ml di acqua distillata. Ne metti 50 ml nell’apposito vano della vaschetta della lavatrice e il gioco è fatto. Semplice no?

Con la stessa quantità può fare anche il brillantante per la lavastoviglie. Ti consiglio di usarne un po’ di più rispetto all’ammorbidente… diciamo 70 ml.

Lo puoi usare per il bucato come addolcitore dell’acqua e tecnicamente si chiama sodio citrato. Preparazione: 375 gr di acqua distillata, 125 gr di bicarbonato di sodio, 90 gr di acido citrico. Metti il tutto in una ciotola e mescola bene finché le polveri non si saranno ben sciolte. Trasferisci in una bottiglia. ( la dose che consiglio è di 50 ml nella vaschetta del detersivo)

Per pulire i vetri: metti in uno spruzzino 25 gr di acido citrico e 225 ml di acqua distillata.

Come anticalcare: mescola in una bottiglia 50 gr di acido citrico con 200 ml di acqua distillata.

Come igienizzante per il wc: 300 gr in un litro di acqua.

A presto con altre spiegazioni sugli indispensabili per l’autoproduzione.

0 Condivisioni

Potrebbe piacerti...